Chirurgia plastica estetica corpo

Chirurgia intima femminile

La chirurgia intima femminile è quel ramo della chirurgia plastica che si occupa dell’estetica dei genitali femminili.
Una malformazione dei genitali può infatti avere su una donna un impatto psicologico non indifferente, limitandone, ad esempio, la vita sessuale.
Grazie agli interventi di chirurgia intima femminile è possibile risolvere queste problematiche, aumentare la propria sicurezza e donare serenità alla propria vita sessuale e quotidiana.

La procedura

Obiettivi e a chi si rivolge

La chirurgia intima femminile permette di correggere malformazioni congenite o acquisite a livello delle piccole e/o grandi labbra.

In particolare, le tre grandi problematiche che interessano tale area anatomica sono:

  • Ipertrofia delle piccole labbra;
  • Ipertrofia o ptosi (caduta) della regione pubica;
  • Ipotrofia delle grandi labbra.

Tecniche chirurgiche

L’intervento chirurgico che si esegue per correggere l’ipertrofia delle piccole labbra è assolutamente rispettoso della normale anatomia di questa regione. Si tratta, infatti, di una procedura non invasiva, che consente di ridurre il volume delle piccole labbra con una minima incisione pressoché invisibile una volta cicatrizzati i tessuti.
L’operazione dura circa un’ora e può essere effettuata in anestesia locale, con una lieve sedazione.
L’intervento è assolutamente indolore e non richiede alcuna rimozione dei punti di sutura, che si riassorbiranno da soli dopo circa due settimane.

Questa procedura consiste nella lipoaspirazione dell’adipe in eccesso a livello della regione pubica, permettendone un assottigliamento dello spessore sottocutaneo.
Nei casi in cui vi sia un cedimento dei tessuti di tale area si può, inoltre, eseguire un vero e proprio lifting con una minima incisione sovrapubica, nascosta da un normale bikini. Spesso tale procedura viene abbinata a una miniaddominoplastica o un’addominoplastica completa.

Questo intervento si esegue in situazione di grave atrofia delle grandi labbra. Al fine di ridare turgore e tono a tale area anatomica, si procede con un intervento di lipofilling, ovvero prelevando il tessuto adiposo da una area donatrice e innestandolo nelle grandi labbra, dopo opportuno trattamento e preparazione.
In questo modo si riesce non solo a ridare volume, ma anche turgore e morbidezza, grazie all’aiuto delle cellule staminali contenute nell’innesto adiposo.

Periodo post-operatorio

La paziente potrà riprendere la propria attività lavorativa già dopo 2-3 giorni dall’intervento di chirurgia intima femminile. Per l’attività sessuale è consigliato, invece, attendere circa 20 giorni.

In sintesi

Quando è indicata

  • Ipertrofia delle piccole labbra
  • Ipertrofia o ptosi (caduta) della regione pubica
  • Ipotrofia delle grandi labbra

L’intervento

  • Riduzione del volume delle piccole labbra:
    • Anestesia locale, con lieve sedazione
    • Indolore
    • Durata di circa 1 ora
  • Liposuzione e lifting della regione pubica
  • Aumento del volume delle grandi labbra
  • Anestesia locale, con sedazione
  • Dolore lieve
  • Durata di circa 1 ora
  • Eseguito in day surgery

Il periodo post-operatorio

  • Ripresa delle attività lavorativa 2-3 giorni dopo l’intervento
  • Ripresa dell’attività sessuale 20 giorni dopo l’intervento

FAQ

La labioplastica riguarda il rimodellamento delle piccole e delle grandi labbra, a livello intimo femminile. Consiste nella riduzione delle piccole labbra, quando queste risultano ipertrofiche e quindi particolarmente sporgenti, e nell’inturgidimento delle grandi labbra, nel caso si presentino atrofiche.

La riduzione è possibile attraverso un intervento chirurgico day surgery in lieve sedazione, che permetta di diminuire l’eccesso mucoso presente e ristabilisca una corretta ed estetica morfologia delle piccole labbra. Già dopo un’ora la paziente potrà andare a casa.
Per aumentare il turgore delle grandi labbra invece è possibile un trattamento ambulatoriale con acido ialuronico, oppure un lipofilling eseguito in sala chirurgica.

Per la ripresa della vita sessuale, generalmente si consiglia di attendere tra i 20 e i 30 giorni.

Ogni individuo è unico, pertanto è fondamentale consultare un chirurgo plastico esperto al fine di ricevere risposte personalizzate e dettagliate in relazione alle proprie esigenze e condizioni individuali. Prenota una consulenza personalizzata con il Dott. Fabio Toffanetti.